Il DPCM 21/3/2020 prevede la prosecuzione delle attività degli studi professionali psicologia

Dal testo disponibile del Decreto non risultano limitazioni per le attività degli studi psicologici. Le attività psicologiche allo stato, rientrano tra quelle sanitarie in generale, che rimangono consentite nei limiti delle precauzioni generali. Restano salve le indicazioni dell’Ordine Nazionale Psicologi di valutare l’opportunità e di preferire le consulenze on line.

Considerata l’evoluzione della pandemia e le difficoltà di previsioni di ripresa della normalità a breve, ho personalmente rivisto la modalità di intervento sia per gli adulti che per l’età evolutiva.

Le mie attività professionali sono attualmente erogate a distanza, grazie alle nuove tecnologie

× Posso aiutarti?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi